Dove comincia l'Appennino

Raccolte etnografiche e naturalistiche



valle Scrivia ; val Borbera ; val Curone ; valle Staffora ; val Tidone ; val Trebbia ; Fontanabuona ; altro

valle Scrivia


Tre Fontane (Montoggio)

Museo dell'osteria con cucina ricostruita dal Centro culturale Peppo Dachà presso l'antica trattoria della Rosin, 010.938955, 010.938292


Péntema (Torriglia)

Presepe con scene della vita tradizionale: manichini abbigliati e collocati in ambienti ricostruiti con arredamento e oggetti originali (camere, scuola, osteria, botteghe ecc.); il percorso per il paese si conclude davanti a una capanna con la Natività. Aperto tutti i giorni in dicembre e fino al 6 gennaio. 010.944802 (locanda al Pettirosso).


Senàrega (Valbrevenna)

Museo storico Alta valle Scrivia, sezione etnologica. Due stanze con oggetti e pannelli con racconti di anziani e fotografie. Visite su prenotazione: 010.9641794, 010.9640211.


Carsi (Valbrevenna)

Casa del Liprando. Edificio in località Gherfo, sopra il paese, recuperato nel 2008 dal Circolo I segreti del Liprando con documentazione fotografica e informazioni sulla vita tradizionale. Informazioni: 340.6194392, circololiprando@yahoo·it


San Bartolomeo di Vallecalda (Savignone)

Museo storico Alta valle Scrivia, sezione archeologica. Frammenti ceramici, monete, asce preistoriche, altri oggetti; pannelli sulle campagne di scavo e la ricostruzione di ambienti. Visite domenica ore 15-17. 010.9360103 (Comune di Savignone).


Olmi (Savignone)

Acquario fluviale dell'alta valle Scrivia, presso l'azienda agrituristica Autra. Vasche rappresentative degli ecosistemi fluviali. Sede di attività didattiche. 010.9690992, 340.5278201 (Autra).


Crocefieschi

Museo paleontologico, via alla Chiesa. Fossili dell'Appennino ligure centrale. Visite su prenotazione: 010.931215 (Comune di Crocefieschi).


Vobbia

Museo delle confraternite, presso l'antico oratorio della Ss. Trinità nel centro del paese. Oggetti liturgici, documenti archivistici, pannelli informativi. Attivo dal 2008. Visite su prenotazione: 010.939311 (Comune di Vobbia).


Ronco Scrivia

Spazio di accoglienza per mulattieri con stalla originale del Duecento e attrezzature per la sosta. Conservato presso la casa a due torri all'inizio del paese, proprietà della sig. Musante.


Isola del Cantone

Museo archeologico dell'alta valle Scrivia. Reperti della zona e ricostruzioni. Inaugurato nel 2013, comprende materiali esposti fino al 2010 a San Bartolomeo di Savignone.


Stazzano

Museo civico di storia naturale, via Aldo Fossati 2, all'interno di villa Gardella. Gestito dal Gruppo naturalisti Stazzano. 5 locali con esemplari di minerali, vegetali, fossili, insetti, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi; biblioteca. Visite giovedì ore 21-23, sabato ore 15-18, o su prenotazione: 0143.686459 in orario di apertura, museocivicodistorianaturale@stazzano·191·it.


val Borbera


Cantalupo Ligure

Ecomuseo dei Feudi imperiali, distribuito nelle valli Curone, Grue, Ossona, Borbera e Spinti. In progetto. Comunità montana, via Umberto I 35, 0143.90960, 0131.786198.


Carrega Ligure

Museo della cultura popolare "a Carbuniŋŋa", presso la canonica. Attrezzi per lavori agricoli, artigiani e di cucina, giocattoli poveri. Visite luglio-agosto ore 9-13, 15-19; settembre giugno domenica 10-12, altri giorni a richiesta: 0143.642781 (Scuola media statale di Gavi, preside Malucelli), 0143.919959 (don Luciano Maggiolo).


Rocchetta Ligure

Museo della Resistenza e della vita sociale in val Borbera "G.B. Lazagna", palazzo Spinola. A cura dell'ISRAL di Alessandria e del Comune di Rocchetta Ligure. In preparazione. 0143.90004 (Comune di Rocchetta Ligure).


Volpara (Albera Ligure)

Museo della vita contadina. Dal 1999, nella cantina di una vecchia trattoria. Attrezzi, radio, alambicco per grappa.


val Curone


Morigliassi (Fabbrica Curone)

Museo della civiltà contadina "Bracco". Realizzato da Mauro Bracco e descritto nel volume "La civiltà contadina e il suo museo". Oltre 2000 oggetti: suppellettili, arredamento, attrezzi di artigianato e agricoli, macchine e mezzi di trasporto agricoli, bottega del falegname, officina del fabbro. Visite su prenotazione: 348.5932739, mbracco@scb·it (Mauro Bracco), 0131.780363, 0131.782131 (Comune di Fabbrica Curone)


Lunassi (Fabbrica Curone)

Museo della civiltà contadina. Oltre 600 oggetti di cui circa metà esposti: strumenti, attrezzi, macchine, documenti. Visite da aprile a settembre ore 10-19, altre stagioni su richiesta: 0131.782256, 0348.5932739 (Circolo lunassese), 0131.782131 (Comune di Fabbrica Curone).


Brignano (Brignano Frascata)

Polo museale e Centro di documentazione di valle della Comunità montana Valli del Curone, Grue e Ossona, piazza IV novembre. Reperti archeologici e paleontologici. 0131.784003 (Comune di Brignano Frascata).


valle Staffora


Casanova sinistra (Santa Margherita di Staffora)

Mulino Pellegro. Museo contadino, attrezzature e macchinari del mulino. Visite su prenotazione: 0383.551180 (Mario Volpini).


Casanova destra (Santa Margherita di Staffora)

Centro di documentazione etnografica. Materiali sulla tradizione della musica da piffero. Chiuso. Informazioni: 0383.551100 (Comune di Santa Margherita di Staffora).


val Tidone


Romagnese

Museo civico di arte contadina, nel castello. Ricostruzione di cucina e ambiente di toeletta, strumenti di artigiani, oggetti e attrezzi dell'Oltrepò montano. Visite sabato e domenica ore 10-12. 0383.580588 (Comune di Romagnese).


Zavattarello

Museo di arte cultura e agricoltura. Via Vittorio Emanuele. Visite luglio-agosto da martedì a domenica ore 16.30-19, giugno e settembre sabato e domenica ore 16.30-19, 0383.589183, 338.5776425, 338.4664294.


Pianello

Museo archeologico della val Tidone. Reperti di insediamento romano e di necropoli altomedioevale di Piana di San Martino. Rocca municipale, piazza Mensi 54. Da maggio a settembre festivi 10-12, 16-19, da ottobre ad aprile festivi 10-12, feriali tramite prenotazione per gruppi e scolaresche. Visite guidate di 1 ora dall'Associazione archeologica Pandora, 0523.994111. Direttore Elena Grossetti.


val Trebbia


Montebruno

Museo di cultura contadina Alta val Trebbia, presso il convento degli agostiniani. Artigianato del passato, cicli lavorativi in campagna, stalla, cucina, attrezzi e mezzi di trasporto agricoli, mulino, arredo sacro. Visite da maggio a settembre nei feriali 9-12, 15-18.30, festivi 15-18.30, invernale sabato 9-12, 15-17, domenica 15-17, per gruppi prenotare: 010.95009, 010.95029.


Casanova (Rovegno)

Museo contadino della val Trebbia. Oltre 400 attrezzi dei lavori agricoli e artigianali, fotografie, documenti. Visite su richiesta: 010.955033 (Comune di Rovegno).


Fontanigorda

Acquario di fiume. Pesci di acqua dolce del Trebbia. 010.952017 (Comune di Fontanigorda).


Rondanina

Museo della flora e della fauna. Gestito da Parco Antola, Parrocchia e Comune di Rondanina. Pannelli illustrativi su minerali, carbone, flora e fauna della zona. 010.95854 (Comune di Rondanina).


Pej (Zerba)

Museo contadino. Oggetti di artigianato, tornio a pedale. Allestito dal defunto Giovanni Tambussi.


Callegari di Càssolo (Bobbio)

Museo etnografico della val Trebbia. Circa 1000 oggetti divisi nei cicli su lavorazione del grano, del vino, del legno, fatiche della donna, cucina, camera da letto. Visite da maggio a settembre nei festivi e prefestivi dalle 9 alle 19, o su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone: 0523.937705, 035.363048.
presentazione video


Travo

Museo archeologico. Documentazione sulle ricerche archeologiche in val Trebbia dal Paleolitico all'età romana. Castello Anguissola. Nelle vicinanze Parco archeologico del villaggio neolitico gestito dal gruppo di ricerca culturale "la Minerva".


Fontanabuona


Chiapparino (Cicagna)

Ecomuseo dell'ardesia. Attualmente chiuso in attesa di nuova collocazione. 0185.97181 (Comunità montana Fontanabuona).


altre località


Genova

Museo di storia e cultura contadina. Attrezzi agricoli e artigianali, pannelli sulla storia di agricoltura e insediamenti. Salita al Garbo 49, Genova (val Polcevera). 010.7401243, museicivici@comune.genova.it.


Voghera (PV)

Civico museo di scienze naturali. Minerali, rocce, fossili, animali, piante anche delle valli Staffora e adiacenti. Attività escursionistiche, didattiche e editoriali. Via Gramsci 1. Martedì-venerdì 9.15-12.30, martedì e giovedì-sabato 14-17. Visite guidate su prenotazione. 0383.644200, museoscienze@comune.voghera.pv·it.


Portalbera (PV)

Raccolta museale etnografica "Franco Leoni". Trattori, motociclette, attrezzi agricoli, utensili, ambienti domestici, fisarmoniche, foto d'epoca. Visite sabato, domenica e festivi 10-12, 15-18, o su prenotazione: 337.379645, 338.7150543, info@etnografico-trattori-francoleoni·it.


Ozzano Taro (PR)

Museo Ettore Guatelli. Intestato al defunto fondatore, raccoglitore di innumerevoli oggetti di vita quotidiana. Conserva fra l'altro, non esposti al pubblico, il tornio e alcuni strumenti, parti e ance acquisiti dagli eredi del costruttore di pifferi e muse Nicolò Bacigalupo "u Grixu". 0521.333601, info@museoguatelli·it.

 

Segnalazioni e correzioni sono molto benvenute all'indirizzo redazione@appennino4p.it

 


Raccolte etnografiche e naturalistiche = (Dove comincia l'Appennino) / redazione ; © autori -- <http://www.appennino4p.it/raccolte.htm> : 2008.11 - 2013.11 -