Dove comincia l'Appennino

Il Grande anello delle Quattro Province

tappa 13: Pallavicino-Salogni

Percorso

Pallavicino (717) - piani di San Lorenzo (1100) - costa delle Lesaie (1150) - cascina Prato Vecchio (1114) - costa della Gabbia (1150) - Caldirola (991) [corriera] - Salogni (972)

[visualizza la carta]


Pernottamento

A Salogni albergo La Baita: 0131.781125, e albergo da Rico: 0131.781118; nelle vicinanze, a Montecapraro albergo Bracco: 0131.781127 e 347.8209598 e agriturismo Fornace di Re Davide: 0131.78905; a Morigliassi campeggio Val Curone: 0131.780157.


Descrizione

Dalla strada fra Pallavicino e Borgo Adorno si stacca un percorso, recentemente asfaltato in buona parte, che sale a una struttura dell'Associazione nazionale alpini (Domus alpinorum) e quindi ai piani di San Lorenzo; in alcuni tratti potete tagliare la strada seguendo gli evidenti sentieri che entrano nel bosco.

Dai piani si prosegue per una comoda strada forestale che attraversa un tratto di faggeta sulle pendici del monte Giarolo, l'ampia piramide che conclude il crinale interposto fra le alte valli Borbera e Curone (sulla cima si trovano molte antenne e una statua di Cristo redentore, restaurata da pochi anni, in nome della quale si svolge una tradizionale festa in agosto).

Mantenendosi a mezza costa, la forestale sbocca al margine del bosco sulla costa delle Lesaie, percorsa da una sterrata di servizio che sale alla vetta. Voi invece scendete per un breve tratto lungo la sterrata e quindi, piegando a destra, attraversate la selvaggia conca formata dalla testata del torrente Museglia, imboccando la diramazione che rientra nel bosco, con andamento inizialmente in leggera salita e poi pianeggiante. (In alternativa, un'altra sterrata nella stessa direzione si stacca appena a monte dello sbocco sulla costa delle Lesaie.)

Questa strada era il vecchio percorso dei ragazzi di Borgo Adorno, Giarolo e Serbaro che, in gruppi di una decina o una quindicina, partivano al pomeriggio per raggiungere le feste da ballo di Caldirola o Salogni, dove frequente era il suono del piffero (nelle vicinanze hanno vissuto il grande pifferaio Carlon di Gregassi e i grandi musisti Carlaja di Predaglia e Creidöra di Caldirola), per tornare poi indietro a tarda notte; la loro conoscenza dei luoghi era tale che il buio non era un ostacolo eccessivo.

Proseguite attraverso la faggeta e poi una pineta di rimboschimento, mantenendovi perlopiù alla stessa quota e ignorando quattro successive diramazioni sulla destra che salgono verso la vetta del Giarolo ed una sulla sinistra che scende nettamente verso Morigliassi. Giungete quindi a un incrocio dove un cartello in legno indica di proseguire sulla destra verso Caldirola. La sterrata piega verso sud, ed appaiono al limitare del bosco i paesi dell'alta val Curone: sul lato opposto della valle Lunassi e in secondo piano Forotondo, sulla destra Salogni.

La sterrata scende ora su Caldirola, congiungendosi con il sentiero che scende dalla cima del Giarolo e sboccando in paese fra alcune villette; l'ultimo tratto, asfaltato, è contrassegnato dal segnavia di un cerchio giallo. Caldirola è capolinea delle corriere che la collegano con Tortona e Alessandria, e può quindi costituire l'inizio o la fine del percorso. Se invece siete diretti a un'altra meta, per proseguire il giro dovrete pernottare a Salogni o a Montecapraro.

Per raggiungere Salogni evitando la strada asfaltata, risalite la strada carrabile principale diretta al villaggio sciistico La Gioia (un nome che, a dispetto dell'apparenza turistica, significava originariamente "ghiaia, pietrisco"), superando un'ampia curva a sinistra. Poco più in alto, troverete sulla sinistra una strada in discesa che, attraversate alcune case, prosegue in direzione di Salogni.

séguito


Aggiornamento

Ultimo sopralluogo: da Pallavicino a costa delle Lesaie: marzo 2007 CG; da costa delle Lesaie a Caldirola: dicembre 2007 PF-CG, settembre 2014 CG

Correzioni e precisazioni sono benvenute: scriveteci a redazione @ appennino4p . it ...

 


Il Grande anello delle Quattro Province. 13: Pallavicino-Salogni = (Dove comincia l'Appennino) / redazione ; © autori -- <http://www.appennino4p.it/trek/13.htm> : 2007.03 - 2014.09 -